CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

 

******************************************

CHE COS'E'

IL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE?

 

E' l' espressione della comunità parrocchiale che vive e cammina insieme.
E' segno di comunione e collaborazione tra il Sacerdote e la communità.

 

CHE COSA FA ?

 

Promuove, sostiene l'attività pastorale della parrocchia,

al fine di suscitare la partecipazione attiva delle sue varie componenti.

Ha carattere consultivo: è chiamato a porsi in ascolto del Signore che guida la sua Chiesa,

a leggere i segni dei tempi alla luce della fede.
Ha carattere rappresentativo. Esso esprime l'intera comunità parrocchiale. 

Ciascun membro, anche rappresentante di particolari realtà,

è chiamato a guardare alla vita della comunità nel suo insieme.

 

DA CHI E' FORMATO ?

 

Assieme ai membri di diritto: Parroco, presidente parrocchiale di Azione Cattolica, ne fanno parte membri eletti dala comunità, e membri cooptati cioè i rappresentanti dei Gruppi Parrocchiali eletti dai componenti dei gruppi stessi.


Il Consiglio Pastorale Parrocchiale dura in carica cinque anni.

*******************************************

Nuovo Consiglio Pastorale Parrocchiale

 

Con le elezioni di sabato 10 e domenica 11 marzo 2018 e con le indicazioni dai vari gruppi pastorali, raccolti per ambiti, è stato costituito ilConsiglio Pastorale attuale

I componenti  sono:

Bortolato don Paolo (Parroco),

Creuso don Quintino (Collaboratore festivo),

Federico Pinton (Rappresentante A.C.),

Lara Calore (Rappresentante Ambito catechistico),

Donatella Salmaso (Rappresentante Ambito liturgico),

Matteo Ippolito (Rappresentante Ambito sociale/ricreativo),

Marco Ardizzon, Alessia Carpanese, Marta Carraro e Giulia Segato (Eletti tra i giovani),

Cristina Goat, Lorenzo Pipinato, Stefano Pizzoccaro e Paolo Raffaelli (Eletti tra gli adulti),

Renzo Soldera e Michele Levorato (Cooptati dal parroco).

A questi si aggiungeranno il rappresentante del Consiglio Parrocchiale per la Gestione Economica

e il rappresentante dell’ambito caritativo, appena verranno costituiti i due organismi.

 

Nuovo Consiglio Parrocchiale per la Gestione Economica

 Hanno accettato di fare parte del nuovo C.P.G.E.

Manuela Franco, Daniele Galiazzo, Carlo Giorato, Nicola Toson, Livio Zeranto.

 

*************************************************

Verbale del Consiglio Pastorale Parrocchiale del 29 gennaio 2019

In data 29/1/2019 si è riunito il CPP con il seguente O.d.G.:

1. Cosa significa “ministero” in ambito parrocchiale;

2. Quali sono i ministeri già esistenti nella nostra parrocchia;

3. Presentazione delle realtà parrocchiali, ad opera dei rappresentanti presenti nel CPP, al fine di conoscere meglio la nostra realtà.

4. Varie ed eventuali.

1. Cosa significa “ministero” in ambito parrocchiale;

Dopo la preghiera iniziale, Don Paolo introduce l’argomento dell’incontro: i ministeri in ambito parrocchiale.

Ministero è quel compito che la comunità parrocchiale riconosce a uno o più membri, sulla base dei doni che essi possiedono. Formalmente, gli unici ministeri riconosciuti sono il diaconato e il ministero straordinario dell’Eucaristia. Nella consuetudine, possono definirsi ministeri gli incarichi che abitualmente sono ricoperti in una comunità.

Sottolinea che il compito di mettersi al servizio della Chiesa è affidato a tutti i battezzati e non, come storicamente è avvenuto, compito esclusivo dei presbiteri.

2. Quali sono i ministeri già esistenti nella nostra parrocchia

Nella nostra parrocchia si possono individuare diversi ambiti corrispondenti a numerosi ministeri, assegnati ad altrettanti gruppi. Alcuni membri del C.P.P. hanno relazionato all’intero Consiglio circa le varie realtà.

3. Presentazione delle realtà parrocchiali, ad opera dei rappresentanti presenti nel CPP, al fine di conoscere meglio la nostra realtà

AMBITO ISTITUZIONALE

  • Consiglio pastorale parrocchiale

Composto da 17 membri, si ritrova ogni due mesi; vuole essere di stimolo ed indirizzo per i gruppi parrocchiali. Necessita di un rappresentante dell’ambito caritativo.

  • Consiglio per la gestione economica

Composto da 5 membri, si ritrova su convocazione; si occupa del bilancio e della rendicontazione di entrate ed uscite della parrocchia.

AMBITO CATECHISTICO

Il gruppo di Azione Cattolica della nostra parrocchia, dopo una pausa, è ripartito lo scorso anno. Quest’anno può contare su circa 20 giovani animatori, in formazione. Si trovano il venerdì sera per pianificare un percorso di crescita e gioco per bambini e ragazzi, proposto poi il sabato dalle 15.30 alle 17.00.

Necessita di costanza e dedizione da parte degli animatori e di fiducia e adesione da parte della comunità.

  • Catechesi (2o e 3o anno della scuola secondaria di 1o grado)

I due gruppi hanno storie e progetti diversi; obiettivo comune è coinvolgere i ragazzi e, in alcune occasioni, le famiglie, proponendo attività aggregative e di qualità.

  • Iniziazione cristiana (dalla 1a primaria alla 1a della secondaria di 1o grado)

Coordinato da 6 guide, ha per destinatarie le famiglie dei bambini dell’età indicata. Propone incontri bisettimanali. Sente la necessità di inserirsi nella liturgia, aiutando anche la partecipazione alle Messe, e di riuscire a fare proposte adatte all’intera famiglia, coordinandosi al suo interno.

Si condivide la necessità di trovare nuove guide per le classi della scuola secondaria di 1o grado, in affiancamento a chi già è presente.

  • Gruppo terza età

È un gruppo vicariale con ritrovo mensile, nelle varie parrocchie, a rotazione. Propone catechesi, ritiri e pellegrinaggi. Desidera coinvolgere un maggior numero di persone “in età” del territorio.

AMBITO LITURGICO

  • Gruppo liturgico

Formato da 16 componenti, ha lo scopo di rendere la liturgia più coinvolgente. Si ritrova settimanalmente prima di Avvento e Quaresima. Necessità di coordinamento con gli altri gruppi parrocchiali.

  • Coro

Il coro G&G è composto da circa 25 cantanti, 1 direttrice e si avvale saltuariamente del prezioso contributo di diversi musicisti. Si ritrova il giovedì alle 21.00. Anima i Sacramenti e i momenti forti dell’anno liturgico; propone da un paio d’anni un Concerto, parte della preparazione comunitaria al Natale. È aperto a nuovi membri, ma soprattutto necessita di musicisti.

  • Gruppo lettori

Il gruppo, composto da 19 lettori, ha il mandato di proclamare la Parola e leggere introduzioni e preghiere durante le Messe. Necessita di correttezza nella gestione dei turni e di chiarezza nelle consegne da parte dei celebranti. È aperto a nuovi componenti, per variare le voci che leggono e per aumentare il senso di partecipazione alle celebrazioni.

  • Gruppo di preghiera

Il gruppo propone la preghiera del Rosario, l’Adorazione Eucaristica e alcune Veglie. Vuole essere d’aiuto nel riscoprire la preghiera comunitaria. È aperto a tutti, si ritrova il venerdì alle 21.00 nella nostra Chiesa.

AMBITO CARITATIVO

  • Centro di ascolto

Lo scopo è aiutare chi ha bisogno tramite progetti di crescita e auto aiuto. Formato da 11 componenti, lavora in appoggio al centro vicariale di Legnaro. È attivo ogni 15 giorni, al sabato, dalle 10.30 alle 12.30; gli operatori si ritrovano invece settimanalmente, al mercoledì.

  • Raccolta vestiario e mercatino

Le due attività sono in fase di riorganizzazione: si è rilevato che in questo contesto storico hanno maggiore difficoltà raggiungere lo scopo per cui erano nate: fornire abiti, ma anche aiutare l’inserimento delle persone nel territorio.

  • Banco alimentare

È gestito da tre persone, in collaborazione con i parroci e i servizi sociali del comune di Ponte San Nicolò. Ridistribuisce i generi alimentari raccolti nelle parrocchie del territorio durante l’Avvento e la Quaresima.

AMBITO SOCIALE E RICREATIVO

  • Circolo NOI

Il “Circolo Parrocchiale San Leopoldo” è un’associazione senza fini di lucro. Il direttivo è formato da 5 componenti con cui collaborano il parroco e altri 5 membri. Propone feste con scopo aggregativo. Si rileva la necessità di sensibilizzare i parrocchiani al tesseramento e alla partecipazione. In quest’ottica è in corso una riflessione sulla riorganizzazione degli spazi.

  • Gruppo sagra

    Composto da 22 referenti dei vari ambiti e da circa 150 volontari; si ritrova da febbraio a maggio. Necessita di maggiore responsabilità da parte di tutti e di una migliore organizzazione specie nei servizi più semplici ma altrettanto necessari come le pulizie e il riordino.

    • Gruppi pulizie (chiesa – aule patronato)

    Formato da 17 componenti, necessita di nuovi membri e di più cura da parte degli utenti!

    • Distribuzione del foglietto parrocchiale

    Composto da 32 volontari, il gruppo distribuisce quindicinalmente il bollettino a 800 famiglie della parrocchia; è un impegno che richiede puntualità. Si raccomanda di segnalare eventuali vie scoperte e si auspicano nuovi volontari.

    I membri del C.P.P., rilavata la ricchezza delle attività e proposte parrocchiali, concorda sulla necessità di maggiore coordinamento e comunicazione.

    4. Varie ed eventuali

    Come ogni fine mese, si cercano volontari per i turni di apertura e chiusura della nostra chiesa. Si riflette insieme su quali siano le condizioni che permettono di mantenere la chiesa aperta 24/24 (ad esempio garantire una presenza in preghiera per tutta la notte) e si concorda che al momento non ci sono gli estremi.

    Don Paolo informa di aver proposto alla Diocesi di assegnare l’appartamento presente nella nostra struttura ad un diacono permanente o ad una comunità di collaboratrici apostoliche, nella consapevolezza che un luogo abitato risulta accogliente e stimola a comportamenti più responsabili.

    Nell’ottica di una maggiore cura e sorveglianza, si ipotizza la costruzione di un cancelletto a protezione dell’isola ecologica, il cui utilizzo deve essere riservato alla parrocchia.

    La riunione si chiude con la preghiera alle ore 23.00.

    Il Consiglio Pastorale Parrocchiale